Chiesa del Foppone

La chiesa è così denominata perché il giardino antistante, cinto da un quadriportico, serviva da cimitero del vicino ospedale. Iniziata nel 1658 sull’area del più antico Ospedale di Sant’Antonio del Fuoco, ha un’alta cupola con lanterna e piccolo campanile a lato. L’interno a croce greca fu decorato da Giuseppe Manfredini (1780), che dipinse in monocromo motivi architettonici geometrici e figure punte, in particolare nei pennacchi della cupola le quattro virtù cardinali, su falsi pilastri angolari, entro ovali incastonati nella ricca decorazione, i dodici apostoli e, con abile gioco prospettico, una falsa cupola sul soffitto piano del presbiterio. L’insieme costituisce un apprezzabile esempio di decorazione che segna per la pittura cremonese il momento di passaggio tra il Barocco e il neoclassico.

in Cremona, Visita alla guida della città (a cura di Bruno Dordoni), Ente Provinciale per il Turismo, 1983.